Lasciare o Trattenere?


 La vita è un eterno lasciare andare.
Soltanto con le mani vuote, 
potrai afferrare qualcosa di nuovo. 

- Gialal al-Din Rumi -

È giusto trattenere a tutti i costi o lasciare andare chi amiamo? Fare continui compromessi non nuoce alla sincerità del rapporto? In entrambi i casi si può parlare di amore vero? Forse vogliamo talmente una persona che non  ci rendiamo conto che forse non averla è meglio. Siamo talmente accecati da ciò che vorremmo da non guardare ciò che abbiamo.  Forse non tutte le storie sono fatte per essere vissute, alcune hanno bisogno di tempo per evolversi e rigenerarsi. La libertà e il rispetto sopra ogni tutto. Essere onesti con se stessi e gli altri e ciò che ci darà il vero vivere sereno.



                Audiopoesia con download

 

Qual è l'amore più vero?
Quello che lega a sé oppure quello che dona libertà?
L'amore non è una rondine non torna da sé.
Se ti tengo stretto a me poi so che ci sei.
Ma, se ti lascio, poi vola via, non ci sei.
Ma se fra il trattenerti o il liberarti trovassi la pace, io lo farei.
Ma, se fra l’andata e il ritorno quell'aspettare eterno
divenisse la fine stessa no, non lo farei.
Però, poi ti guardo guardo l'Immenso,
la vita
allora capisco.
Perché se il mio stare bene facesse male poi alla tua vita
allora aprirei le mie mani dicendoti:
"Vola libero! Vola alto e lontano!
Vola via, amore mio."


- Se tu mi dimentichi (pablo neruda)
- L'Amore (khalil gibran)
- Poiché l'alba si accende (paul verlaine)
- Forse il cuore (salvatore quasimodo)
- X agosto (giovanni pascoli)
- Se proprio devi odiarmi (william shakespeare)
- Ho dormito con te tutta la notte (neruda)
- Alla sera (ugo foscolo) 
- Oh Capitano! Mio Capitano! (walt withman)
- Non t'amo come se fossi rosa di sale (neruda)
- Ho fame della tua bocca (neruda)
- Ho sceso, dandoti il braccio (eugenio montale)
- L'infinito (giacomo leopardi)
- Il bacio (neruda)
  
Tre colonne sonore  due di Irene Grandi
e una di Tozzi

Una sul lasciare andare

Dimenticare
Alle porte del sogno incontrarti e parlare
Dimenticare
Alle porte del sogno invitarti a ballare
Dimenticare
Ai bordi del cielo toccarti e volare
Dimenticare
Alle porte del sogno baciarti e restare

Grazie per avermi spezzato il cuore
Finalmente la luce riesce a entrare
Strano a dirsi ho trovato pace
In questa palude
Mentre una sera scagliava invece
Musicali Promesse di apocalisse
Grazie per l'invito a

Dimenticare
Le notti, le albe, il vino, le lotte
Alle porte del sogno incontrarti e parlare
Dimenticare
Alle porte del sogno invitarti a ballare
I giorni, le luci, le stanze d'albergo, le voci
Dimenticare
Ai bordi del cielo baciarti e suonare
I porti, le nebbie, gli inverni, l'orgoglio
Dimenticare
Il vento, gli scherzi, le foglie, le ombre, l'odio
Alle porte del sogno sposarti ogni giorno

Grazie per avermi spezzato il cuore
Finalmente la luce riesce a entrare
Strano a dirsi ho trovato pace
In questa palude
Mentre una sera scagliava invece
Musicali Promesse di apocalisse
Grazie per l'invito a
A dimenticare
Strano a dirti ho trovato pace
Alle porte del sogno
Rivedo I porti, le nebbie, gli inverni
Le ombre, le inutili piogge
Le albe, le lotte, le luci, I giorni
Le notte, le stanze d'albergo
L'orgoglio. 

e l´altra sul vado non vado
 



[Intro]
È incontrollabile, imprevedibile
Ma così labile, leggero come nuvole

[Strofa 1]
In mezzo alle pagine
Di questo mio libro ci sei tu
Davvero difficile
Lasciare i ricordi andare giù
Quasi sicuramente
Tu mi dirai di no
Ti chiedo solo un istante, ancora un po'

[Ritornello]
Lasciala andare come va
Come deve andare
È una cometa che sa già
Dove illuminare

[Strofa 2]
Sarà l'abitudine
Sarà che ogni giorno eri con me
Indimenticabile
Ancora mi vieni in mente
Così incessantemente
Come una goccia che
Cade leggera ma scava dentro me

[Ritornello]
Lasciala andare come va
Come deve andare
È una cometa che sa già
Dove illuminare

È incontrollabile, imprevedibile
Troppo indelebile nelle mie molecole
E così stabile, irriducibile
Ma così labile, leggero come nuvole

La terza e sul restare a tutti i costi

Ricordo di noi due
distesi a casa tua
nella soffitta vuota
un po' stregata di magia
si accende dentro me questa luce dell'addio
se penso forte a te mi accorgo che non sei più mia
è più forte questa notte
tra l'angoscia che mi prende
se il tuo cuore non comprende
che l'amore non condanna chi perdona e poi si arrende

Sono solo dentro casa
metto a posto la mia spesa
e cercando in questa vita un'altra via d'uscita
Cerco ancora te
ciò che è stato non importa
fuori e dentro me
la tua immagine che resta
ti manco e non mi vuoi
ho una catena al cuore
amore inossidabile
Ti aspetto ancora qui
come quando andavo a scuola
oggi piove un po'
a me basta una parola
se cerco ancora te
perchè non c'è niente che faccia più male di averti distante
ho solo bisogno di tante emozioni
ti prego rimani

Ricordo di noi due
mi viene un'altra idea
torniamo in quella strada dove dissi una bugia
perché stanotte sai che non andrai più via
racconta quel che credi sono io l'alta marea
è più forte questa notte
non raccogliere i vestiti tanto siamo già partiti
tutti e due a piedi nudi in quell'angolo di mare
dove noi sappiamo stare indifesi ma felici
passeremo un'altra vita è la sola via d'uscita
Cerco ancora te ciò che è stato non importa
io sarò per te la piramide che resta
finalmente in due con l'aria che ci basta
amore inossidabile
cerco ancora te
più che vuoi il mio cuore batte
non si fermerà
anche Dio te lo promette
io sono per te
come un figlio che ritorna più tenero e più fragile
tu sarai per me un eterno mal di mare
che non smette mai di cullare il nostro amore
il tempo guarirà le ferite davvero
e sempre noi così è scritto nel cielo
noi che sappiamo quel nido d'amore
amore sincero

Film completo
 
L'infedele scritto da Ingmar Bergman


Audiolibro con download
 







Commenti

Post più popolari