#verseggiando le mie parole, gettate a caso, hanno ispirano sentimento... ma ora mi chiedo se le ho davvero gettate a caso le mie parole Oppure è il sentimento che le ha usate e le ha trasformate?

Ora vi spiego...
Nel blog di Patty nella sezione verseggiando abbiamo dato senso poetico a queste parole, che ho dato io, questa volta.

Le parole erano:

Frontespizio
Archetipo
Calzino
Meteora
Cucina


Il bello di queste parole è che hanno suscitato parecchie emozioni.
Quindi erano davvero gettate a caso le mie parole o sono i sentimenti che ne hanno fatto poesia??

Le poesie:

Ho un angolo dell'anima
Frontespizio del cuore
Archetipo della mente
Che io penso a quel Calzino del mio cuore
Meteora pura incantata, che incauta seppur senza scelta è entrato nella lavatrice della vita e ne uscito monco del suo compagno.
Lì in nella Cucina dell'amore attende, spera, ama.
Ma già trema al pensiero che un giorno, un qualunquissimo giorno, verrà appaiato ad calzino diverso che per certi versi sarà sbagliato, ingiusto ma per altri lieto e sperato.
Così il canzino del mio cuore sarà ingannato, così sarà di nuovo felice.

ANNA (IO. ME MEDESIMA)



"FRONTESPIZIO"

Epilogo del tuo percorso respiratorio
E subito il pensiero va
Al FRONTESPIZIO della tua vita
Con il libro della tua esistenza ancora da scrivere.

Vita vissuta lontano da ogni stereotipo
Cercando di essere sempre ARCHETIPO 
E non banale fotocopia e volgare riproduzione
Di un elemento della massa.

Tu
CALZINO spaiato
Fai fatica a trovare la tua collocazione
In una società piatta ed incolore
Dove METEORE improvvisate
Sono acclamate dall'alba al tramonto
Ed infine sputate nel dimenticatoio

E poi "avanti il prossimo agnello sacrificale"
Innocente
Ma colpevole per la sua ignoranza
Colpevole di accettare questo stato di cose
Colpevole di credere a tutte le menzogne 
Che gli fanno bere.

Pià che vittima sacrificale
Alcolizzato di imbecillità.

Ci siamo
Rastrellano a tappeto
Mi prendono
Oramai sono pronto per il mio destino

CUCINA a gas
Respiro gli ultimi istanti di una vita 
Vissuta come ho voluto anche se ne ho pagato il prezzo

Ultimi istanti
Prima di essere servito 
Con mio "grande onore"
Come portata principale del vostro menu.

DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®


Tremante, 
in quella Cucina che profumava di buono,
aprì il libro.
Il Frontespizio,
Archetipo inconfondibile di lui,
la fece sobbalzare.
Fu solo un istante, come Meteora,
e riprese a cercare il fratello del Calzino che teneva tra le mani.
Non doveva, non poteva, lasciarsi di nuovo incantare.


SINFOROSA



È un ARCHETIPO di vita,
uno dei tanti,
ma questo è posto
come FRONTESPIZIO
della tua storia,
ogni volta nuovo a rileggerlo
a soppesarlo
ad osservarlo.

È come quando alla sera
stanco, spossato
da una giornata infame
ti sfili il primo CALZINO,
magari lo annusi
-io lo faccio da una vita-
mentre resti seduto 
all'interno della tua CUCINA
o del tuo bagno, poco importa,
e resti cogli occhi socchiusi
forse pregustando
la puzza del secondo
calzino che resta incollato
sul tuo piede.

È un attimo:
un attimo felice
e concupisciente, 
ma la tua beatitudine
dura un momento, 
l'espace d'un matin, 
come una fugace METEORA,
ché il calor dei fornelli
già ti fa socchiudere
gli occhi stanchi.

VINCENZO IACOPONI MALAVISI

Commenti

  1. Grazie è un onore essere postato qui in questo tuo spazio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo blog onora e ammira l'arte e voi lo siete 🤩
      Ammira e condivide 🤗

      Elimina
  2. Anna, è stato il sentimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veicolo sentimenti per poterli moltiplicare ☺

      Elimina
    2. Veicolo e faccio veicolare è ancora più bello ♡

      Elimina
  3. Mi hai fatto una sorpresona. grazie Anna.
    Come subito ti ha scritto Daniele. è un onore avere trovato posto da te.
    Come si dice? Bel colpo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E perché?? Io ti metto alla stressa stregua di Bukowski solo che lui lo offendo ogni tanto e con te sorrido^^

      Elimina

Posta un commento