Gli occhi belli si pagano

Gli occhi belli si pagano sempre.

Si pagano a guardarli, a volerli tenere ancora una volta con noi.
Volerseli far scivolare fuori lungo tutta la tua circonferenza esterna.
E poi dentro fino alle stanze interne dove si adageranno nell'oblio.
Si pagano quando li si guarda e si vorrebbe appartenerli e non si può.
Quella luce, all'interno d'essi non è tua. Non l'hai creata tu vivendoci dentro.
Si pagano quando ne avrai fame e sete ma essi non ci saranno.

Gli occhi belli si pagano sopratutto ad averceli per tutto quel vissuto che vi si è intrappolato dentro.
Quel misto di ricordi e sentimento che ne formano luce o ombra.
Si pagano anche perché attraggono pure chi poi non li vuol tenere, chi li vuol solo scoprire per curiosità.
Chi li vuol solo usare a monouso per star bene quell'attimo in cui gli respira l'anima.

Gli occhi belli si pagano ma sono la cosa più preziosa che hai e quando ne incontrerai un paio simili che ti vogliono e ti cercano come tu li vuoi e li cerchi scoprirai la differenza e la fortuna ad avere occhi  belli come non sono stati mai.




Commenti

  1. Andare controcorrente si paga sempre, ma ne vale la pena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai la differenza tra chi dice che va contro corrente e chi invece incontrovertibilmente lo è e che difficilmente lo vorrebbe essere. Perché è stancante e non c'è soluzione o tregua.

      Elimina
  2. Dicono che i miei occhi siano belli...
    Immagino anche i tuoi. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando berremo un caffè insieme lo scopriremo 😉

      Elimina
  3. ah, gli occhi...che meravigliosa invenzione, anche se talvolta conviene chiuderli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giobbe fece un patto con i suoi occhi e pure io. In teoria, perché In pratica qualche abbaglio salta sempre fuori 😅

      Elimina

Posta un commento