Come Risolvere il Cubo di Rubik con un algoritmo


Preso da Wikihow: 

Questa guida è rivolta ai principianti come me che vogliano imparare a risolvere un cubo di Rubik utilizzando il metodo a strati. Comparato con altre soluzioni, questo algoritmo è relativamente semplice da capire; inoltre, minimizza la necessità di memorizzare lunghe sequenze di movimenti. Allenandoti a metterlo in pratica ti preparerai al passo successivo che prevede l'uso del metodo Fridrich, molto più rapido e utilizzato dai professionisti nelle competizioni, dato che consente di risolvere un cubo di Rubik in meno di 20 secondi. Con una sufficiente dose si pazienza e determinazione, riuscirai padroneggiare uno dei puzzle game più famosi nel mondo: il cubo di Erno Rubik. Buona lettura e soprattutto buon divertimento!




Apprendere le Basi




1
Utilizza la denominazione corretta per indicare le 3 tipologie di pezzi. Il cubo di Rubik è composto da tre pezzi fondamentali, che assumono il relativo nome in base alla loro posizione:
Pezzo centrale: sono i pezzi (chiamati anche facce o faccette) che si trovano al centro di ogni singola faccia principale del cubo e sono circondati dagli altri 8 elementi che la completano. Si tratta di pezzi che espongono un solo lato alla vista e che non possono essere spostati.
Angolo: sono i pezzi che occupano gli angoli del cubo e sono caratterizzati da 3 faccette visibili.
Spigolo: sono i pezzi compresi fra 2 angoli. Ognuno di questi elementi è caratterizzato da 2 faccette visibili.
Nota: i singoli pezzi che compongono un cubo di Rubrik non possono mai assumere una tipologia differente da quella iniziale. Questo significa che un angolo rimarrà sempre un angolo.




2
Impara a fare riferimento alle sei facce principale del cubo con la terminologia corretta. Il cubo di Rubik originale è composto da 6 facce principali, ognuna delle quali è caratterizzata da un colore specifico indicato dal relativo pezzo centrale. Ad esempio, la "faccia rossa" è la faccia principale, il cui pezzo centrale è di colore rosso indipendentemente dal fatto che su altre facce principali ci siano dei pezzi di colore rosso. Spesso, risulta tuttavia molto più utile fare rifermento alle facce principali in base al punto di vista dell'utente, cioè in base alla faccia principale che si sta osservando. Ecco l'elenco dei termini che vengono utilizzati dal presente articolo:
F (dall'inglese "Front" cioè faccia frontale): impugna il cubo all'altezza degli occhi. La faccia principale che stai osservando è la faccia frontale.
B (dall'inglese "Back" cioè faccia retrostante): si tratta della faccia principale direttamente opposta (quindi non visibile) a quella che si sta osservando.
U (dall'inglese "Upper" cioè faccia superiore): si tratta della faccia principale del cubo rivolta verso il soffitto (o il cielo se ti trovi all'aperto).
D (dall'inglese "Down" cioè faccia inferiore): è la faccia principale del cubo rivolta verso il pavimento o il terreno.
R (dall'inglese "Right" cioè faccia destra): è la faccia principale del cubo rivolta verso destra.
L (dall'inglese "Left" cioè faccia sinistra): è la faccia principale del cubo rivolta verso sinistra.




3
Impara il significato di rotazione in senso orario e antiorario. I termini "orario" e "antiorario" si applicano sempre in base alla faccia principale che si sta osservando. Avendo questo concetto ben chiaro in mente, un'istruzione composta solamente con la lettera che identifica una delle facce principali del cubo (ad esempio il comando L), indica di compiere una rotazione della faccia in oggetto di 90° in senso orario. L'istruzione caratterizzata da una lettera più l'apostrofo, come ad esempio L', indica di ruotare la faccia in oggetto di 90° in senso antiorario. Ecco alcuni esempi di istruzioni che ti aiuteranno a fare capire meglio:
F': indica di ruotare la faccia frontale in senso antiorario di 90°.
R: indica di ruotare la faccia destra in senso orario di 90°. Questo significa che la faccia destra diventerà la faccia opposta a quella che si trova di fronte ai tuoi occhi (per verificare come funziona in pratica questo movimento, inizia a muovere la faccia principale frontale del cubo in senso orario finché non diventa la faccia principale destra).
L: indica di ruotare la faccia principale sinistra in senso orario di 90°. Questo significa portare la faccia principale sinistra di fronte ai tuoi occhi.
U': indica di ruotare la faccia superiore in senso antiorario di 90° sull'asse orizzontale. Questo significa che la faccia superiore diventerà la faccia principale opposta a quella che stai osservando.
B: indica di ruotare la faccia principale opposta a quella che stai osservando di 90° in senso orario rispetto a se stessa. Fai attenzione a non confonderti in questo passaggio; in altre parole significa ruotare la faccia frontale di 90° in senso antiorario.




4
Se il passaggio va ripetuto due volte, la relativa istruzione comprenderà anche il numero 2. Il numero "2" posto dopo un'istruzione indica che dovrai ruotare la faccia principale indicata di 180° anziché di 90°. Ad esempio, l'istruzione D2 indica di ruotare la faccia principale inferiore di 180° (o di 2/4).
In questo caso non c'è la necessità di specificare il senso della rotazione (orario o antiorario) dato che ruotando una faccia principale di 180° in senso orario o antiorario il risultato sarà identico.




5
Fai riferimento a un pezzo specifico (o faccetta) di un cubo. Le istruzioni relative ai passaggi da compiere possono anche fare riferimento a un singolo pezzo di una faccia principale del cubo di Rubik. Questo tipo di istruzioni indicano la faccia principale in cui si trova il pezzo da muovere. Ecco alcuni esempi di istruzioni di questo tipo:
BD: indica lo spigolo che delimita la faccia principale retrostante e inferiore del cubo.
UFR: indica l'angolo del cubo di Rubik le cui faccette occupano la faccia principale superiore, frontale e destra.
Nota: se le istruzioni fanno riferimento a un singolo pezzo o faccetta (quindi a una singola faccia colorata che fa parte di una faccia principale del cubo), la prima lettera indica la faccia principale del cubo in cui si trova il pezzo. Ad esempio:
Individua la faccetta o il pezzo LFD: parti individuando l'angolo che fa parte della faccia principale sinistra, frontale e inferiore. Partendo da questo pezzo fai riferimento alla faccetta quadrata posta sulla faccia principale sinistra (dato che la prima lettera dell'istruzione indica questa faccia del cubo). Risolvere la Faccia Principale Superiore




1
Ruota il cubo finché la faccia principale di colore bianco non occupa la faccia U (superiore). Dovrai mantenere il cubo in questa posizione finché non incontrerai un'istruzione che indichi il contrario. L'obiettivo di questa sezione dell'articolo consiste nel posizionare tutti gli spigoli bianchi intorno al pezzo centrale di appartenenza, in modo da formare una croce o il segno "+" sulla faccia principale bianca del cubo.
Le istruzioni di questa sezione relative ai movimenti da eseguire fanno riferimento a un cubo di Rubik standard, in cui la faccia principale di colore bianco è opposta a quella di colore giallo. Se possiedi una versione un po' datata del cubo di Rubik, seguire le istruzioni riportate in questa sezione potrebbe risultare difficile.
Ricorda che, fino a prova contraria, il pezzo centrale bianco deve occupare la faccia superiore del cubo. Modificare questa configurazione è l'errore più comune che viene commesso durante questa parte del procedimento.




2
Sposta gli spigoli bianchi verso la faccia principale superiore per formare la croce.Dato che le possibili configurazioni iniziali del cubo sono moltissime, non è possibile dare una sequenza precisa di istruzioni per risolvere questa prima parte del rompicapo, ma i passaggi elencati di seguito dovrebbero esserti di aiuto:
Se nell'ultimo strato della faccia principale L o B c'è uno spigolo bianco, ruotala una volta in modo da portare il pezzo bianco nello strato centrale. Procedi leggendo il prossimo punto.
Se c'è uno spigolo bianco nello strato centrale della faccia principale R o L, ruota la faccia F o B in base a quella che si trova in prossimità del pezzo bianco. Prosegui la rotazione finché la faccia quadrata bianca non si trova sulla faccia principale inferiore. Procedi leggendo il prossimo punto.
Se sulla faccia principale inferiore è presente uno spigolo bianco, ruotala finché il pezzo in oggetto non occupa uno spigolo vuoto (cioè che non sia già occupato da un pezzo bianco) della faccia superiore. Ruota l'intero cubo in modo che lo "spazio vuoto" in oggetto si sposti nella posizione UF (spigolo condiviso dalla faccia principale superiore e da quella frontale). Esegui una rotazione F2 (ruota la faccia frontale di 180° in senso orario) per portare la faccia quadrata bianca nella posizione UF.
Ripeti la sequenza di passaggi per ogni spigolo bianco, finché tutti non occupano la faccia principale superiore.




3
Completa la croce bianca in modo che gli spigoli combacino con i colori delle facce principali adiacenti. Osserva gli spigoli dello strato superiore (quelli in comune con la faccia principale superiore) delle facce principali F, R, B e L. L'obiettivo è che ognuno di essi combaci con il colore del rispettivo pezzo centrale. Ad esempio, se la faccetta quadrata FU (lo spigolo della faccia principale frontale adiacente a quello superiore) è di colore arancione, anche il pezzo centrale della faccia F dovrebbe essere arancione. Ecco come risolvere questo passaggio per ognuna delle facce principali coinvolte:
Ruota la faccia U finché almeno 2 delle facce principali elencate non hanno lo spigolo superiore dello stesso colore del loro pezzo centrale (se tutte e quattro le facce principali combaciano, puoi passare direttamente al passaggio successivo).
Ruota l'intero cubo in modo che uno degli spigoli non ancora nella posizione corretta si trovi sulla faccia F (mantenendo la croce bianca sulla faccia U).
Ruota F2 e controlla che uno degli spigoli bianchi si sia spostato sulla faccia D. Controlla gli altri colori del pezzo in oggetto (in posizione FD). Nel nostro esempio la faccia quadrata in esame è di colore rosso.
Ruota la faccia D finché la faccia quadrata rossa non si trova direttamente al di sotto del pezzo centrale rosso.
Ruota la faccia rossa di 180°. A questo punto lo spigolo bianco dovrebbe essere ritornato nella sua posizione corretta della faccia U.
Controlla la presenza di un nuovo spigolo bianco sulla faccia D. Anche in questo caso controlla i colori delle altre faccette del pezzo in esame. Nel nostro esempio il colore è il verde.
Ruota la faccia D finché la faccetta verde non è allineata direttamente sotto al pezzo centrale verde.
Ruota la faccia verde di 180°. Adesso, la croce bianca dovrebbe avere ripreso il suo posto sulla faccia U. Le facce F, R, B e L dovrebbero avere tutte il pezzo centrale e lo spigolo superiore dello stesso colore.




4
Completa la faccia bianca con i rispettivi angoli. Questo passaggio è complesso, quindi leggi le istruzioni con molta attenzione. Al termine di questo passaggio, la faccia bianca del cubo che adesso presenta solo la croce centrale dovrebbe completarsi con l'aggiunta dei 4 angoli.
Individua l'angolo della faccia D che presenta un pezzo bianco. L'angolo in esame è caratterizzato da tre faccette di diversi colori. In questo articolo li chiameremo bianco, X e Y (arrivati a questo punto la faccetta bianca potrebbe non essere sulla faccia principale D).
Ruota la faccia D finché l'angolo bianco/X/Y non si trova fra la faccia di colore X e quella di colore Y (ricorda che la faccia "X" è quella il cui pezzo centrale è di colore X).
Ruota l'intero cubo in modo che l'angolo bianco/X/Y si trovi nella posizione DFR, senza tuttavia preoccuparti della posizione esatta di ogni colore di questo pezzo. I pezzi centrali della faccia F e R dovrebbero corrispondere ai colori X e Y. Nota che la faccia superiore deve sempre essere quella di colore bianco.
Arrivati a questo punto, l'angolo in esame può avere assunto una di queste 3 configurazioni:
Se la faccetta bianca è sulla faccia principale frontale (in posizione FRD), esegui i movimenti F D F'.
Se la faccetta bianca è sulla faccia principale destra (in posizione RFD), esegui i movimenti R' D' R.
Se la faccetta bianca è sulla faccia principale inferiore (in posizione DFR), esegui i movimenti F D2 F' D' F D F'.



5
Ripeti la procedura per gli angoli rimasti.Utilizza la stessa sequenza di passaggi per portare i 3 angoli rimanenti al posto corretto all'interno della faccia principale bianca. Al termine di questo passaggio, dovresti aver completato con successo la faccia principale superiore bianca. Le facce F, R, B e L dovrebbero avere tutti i pezzi dello strato superiore dello stesso colore di quello del rispettivo pezzo centrale.
A volte può accadere che un angolo bianco occupi già la faccia U, ma in una posizione sbagliata, tale per cui i colori delle altre due faccette che li compongono non combacino con quello della faccia a cui fanno riferimento. Se questo è il tuo caso, ruota il cubo in modo che l'angolo in esame occupi la posizione UFR, quindi applica i movimenti F D F'. Adesso la faccetta bianca dell'angolo dovrebbe trovarsi sulla faccia D, quindi sei in grado di spostarla nella posizione corretta seguendo le istruzioni descritte in precedenza.



Parte 3 di 5:
Completare lo Strato Centrale



1
Individua uno spigolo della faccia D le cui faccette non presentino il colore giallo. La faccia principale di colore bianco continua a occupare la faccia superiore U, mentre la faccia di colore giallo, ancora incompleta, occupa la faccia inferiore D. Controlla la faccia D per individuare uno spigolo che non contenga il colore giallo. Prendi nota del colore delle 2 faccette dello spigolo in esame:
Il colore della faccia D lo chiamiamo X.
Il colore dell'altra faccetta dello spigolo lo chiamiamo Y.
Ricorda che il pezzo deve obbligatoriamente essere uno spigolo. Non partire da un pezzo d'angolo.



2
Ruota l'intero cubo finché il pezzo centrale di colore X non è sulla faccia frontale F. Ruota il cubo intero sul suo asse verticale (come se dovessi far ruotare un globo). Interrompi il movimento quando il pezzo centrale di colore X occupa la faccia frontale F.
Durante la rotazione, le facce U e D dovrebbero mantenere le loro posizioni originarie.




3
Ruota la faccia D. Ruotala in senso orario o antiorario finché lo spigolo con i colori X/Y non assume la posizione DB. La faccetta di colore X dovrebbe trovarsi sulla faccia principale D, mentre quella di colore Y dovrebbe occupare la faccia B.




4
Modifica il cubo in base alla posizione occupata dalla faccia principale di colore Y.La sequenza di movimenti da compiere varia in base alla posizione assunta dal pezzo centrale di colore Y:
Se la faccetta Y coincide con il colore del pezzo centrale della faccia R, esegui la sequenza di movimenti: F D F' D' R' D' R.
Se la faccetta Y coincide con il colore del pezzo centrale della faccia L, esegui la sequenza di movimenti: F' D' F D L D L'.



5
Ripeti questo passaggio finché i due strati superiori del cubo non sono completi.Individua un nuovo spigolo sulla faccia D le cui faccette non sono di colore giallo (se nessuno degli spigoli ha queste caratteristiche passa direttamente al passaggio successivo). Ripeti i passaggi di questa sezione descritti in precedenza per spostare lo spigolo in esame nella sua posizione corretta. Al termine, lo strato centrale e quello superiore delle facce F, R, B e L dovrebbero essere completi.



6
Se tutti gli spigoli della faccia D presentano delle faccette di colore giallo, esegui le modifiche necessarie. Assicurati di avere controllato con cura tutti e 4 gli spigoli della faccia D. Ognuno è composto da 2 faccette colorate. Perché le istruzioni presenti in questo passaggio funzionino nessuna delle faccette degli spigoli deve essere di colore giallo. Se nel tuo caso tutti i requisiti descritti sono rispettati (e i due strati superiori non sono ancora completi), esegui le seguenti modifiche:
Scegli uno spigolo che contiene una faccetta di colore giallo.
Ruota l'intero cubo in modo che lo spigolo scelto si trovi in posizione FR. La faccia di colore bianco deve sempre occupare la faccia superiore U (non ruotare nessuna delle singole facce, limitati a ruotare l'intero cubo).
Esegui i seguenti movimenti: F D F' D' R' D' R.
Adesso uno spigolo privo di faccette di colore giallo dovrebbe trovarsi sulla faccia D. A questo punto, puoi ritornare all'inizio di questa sezione e ripetere la procedura decritta. Parte 4 di 5:
Completare la Faccia di Colore Giallo




1
Ruota l'intero cubo in modo che il pezzo centrale di colore giallo occupi la faccia U. Da adesso in poi, questa sarà la nuova posizione assunta dal cubo fino ad arrivare al suo completamento.




2
Crea la croce o il segno "+" sulla faccia U di colore giallo. Prendi nota del numero di spigoli di colore giallo presenti sulla faccia superiore U (ricorda che gli angoli non sono degli spigoli). A partire da questo punto, puoi avere 4 possibili configurazioni:
Se 2 degli spigoli opposti della faccia superiore U sono gialli, esegui questi movimenti: ruota la faccia U finché i 2 spigoli in esame occupano la posizione UL e UR. A questo punto, applica la seguente sequenza di movimenti: B L U L' U' B'.
Se le posizioni UF e UR della faccia U sono occupate da 2 pezzi gialli adiacenti e in posizione corretta (come se disegnassero una freccia che punta verso l'angolo posteriore sinistro del cubo), esegui questa sequenza di movimenti: B U L U' L' B'.
Se non ci sono spigoli di colore giallo, puoi scegliere di applicare una delle due sequenze di movimenti appena elencate. In questo modo sposterai 2 spigoli gialli sulla faccia superiore U. Adesso ripeti il passaggio e, in base alla posizione occupata dagli spigoli gialli, applica la relativa sequenza di movimenti.
Se sono presenti tutti e 4 gli spigoli di colore giallo, significa che hai terminato questa fase del lavoro e puoi passare al passaggio successivo.



3
Sposta un angolo giallo sulla faccia superiore U. Ruota l'intero cubo finché la faccia di colore blu non occupa la faccia frontale F mentre la faccia di colore giallo permane nella posizione superiore U. Sposta gli angoli gialli nella loro posizione seguendo queste istruzioni:
Ruota la faccia U finché l'angolo UFR nonpresenta il colore giallo sulla faccetta superiore.
Adesso il pezzo d'angolo in esame può assumere due configurazioni:
Se l'angolo presenta la faccetta gialla sulla faccia principale frontale F, esegui questa sequenza di movimenti: F D F' D' F D F' D'.
Se il pezzo presenta la faccetta gialla sulla faccia principale destra R, esegui questa sequenza di movimenti: D F D' F' D F D' F'.
Nota: arrivato a questo punto, il cubo ti sembrerà un po' sconclusionato. Non ti preoccupare, fra poco tutto andrà a posto come per magia.



4
Ripeti i passaggi precedenti con gli angoli di colore giallo rimasti. Ricorda di mantenere la faccia di colore blu come faccia frontale F del cubo e di ruotare la faccia superiore U per portare un altro angolo nella pozione UFR. Adesso puoi ripetere i passaggi descritti in precedenza per spostare l'angolo giallo sulla faccia superiore U. Ripeti la procedura finché non hai completato la faccia superiore U con il colore giallo.

Parte 5 di 5:
Completare il Cubo di Rubik




1
Ruota la faccia superiore U finché il colore della faccetta frontale di uno spigolo non coincide con il colore del pezzo centrale adiacente. Ad esempio, se la faccia frontale F ha il pezzo centrale di colore blu, devi ruotare la faccia superiore U finché la faccetta che si trova sopra al pezzo centrale blu non sarà dello stesso colore. A questo punto devi avere un solo spigolo che si trova nella posizione corretta, cioè il cui colore è uguale a quello del pezzo centrale adiacente, e non due o tre.
Se è possibile allineare correttamente tutti e quattro gli spigoli con il pezzo centrale dello stesso colore, fallo e procedi direttamente all'ultimo passaggio di questa sezione.
Se ciò non è possibile esegui questa sequenza di movimenti R2 D' R' L F2 L' R U2 D R2, quindi prova di nuovo.




2
Posiziona gli ultimi spigoli rimasti. Dopo aver allineato correttamente uno dei 4 spigoli, modifica il cubo nel seguente modo:
Ruotalo in modo che lo spigolo in posizione corretta occupi la faccia principale sinistra L.
Controlla che la faccetta in posizione FU abbia lo stesso colore del pezzo centrale della faccia principale destra R:
Se così fosse, esegui la sequenza di movimenti R2 D' R' L F2 L' R U2 D R2, quindi passa direttamente al passaggio successivo. A questo punto il cubo dovrebbe essere quasi finito, ad esclusione degli angoli.
Se così non fosse, esegui il movimento U2, quindi ruota l'intero cubo come se fosse un globo, in modo che la faccia principale frontale F diventi la faccia destra R. A questo punto, esegui la sequenza di movimenti R2 D' R' L F2 L' R U2 D R2.



3
Completa il cubo. Adesso rimangono da posizionare soltanto gli angoli:
Se un angolo è in posizione corretta, passa direttamente al prossimo punto. Se nessuno degli angoli si trova nella posizione corretta, esegui la sequenza di movimenti L2 B2 L' F' L B2 L' F L'. Ripetila finché un angolo non si trova nella sua posizione corretta.
Ruota l'intero cubo in modo che l'angolo al posto giusto non occupi la posizione FUR e la faccetta in posizione FUR sia dello stesso colore del pezzo centrale della faccia principale frontale F.
Esegui la sequenza di movimenti L2 B2 L' F' L B2 L' F L' .
Se a questo punto il cubo non risulta ancora completo, esegui la sequenza di movimenti L2 B2 L' F' L B2 L' F L' una seconda volta. Congratulazioni hai completato con successo il famoso cubo di Rubik! Consigli



Puoi fare in modo che il meccanismo interno del cubo di Rubik si muova più velocemente. Per ottenere questo risultato, smontalo completamente per lubrificarne ogni singola parte interna o per levigare i bordi interni del cubo. L'olio di silicone è perfetto per questo scopo, ma anche un comunissimo olio da cucina può andare bene; in questo caso tuttavia l'effetto lubrificante durerà un po' meno.
L'applicazione della procedura decritta nell'articolo risulterà molto più semplice e rapida quando riuscirai a smettere di pensare alle sequenze dei movimenti che hai memorizzato in termini di lettere e numeri e inizierai a compiere tali movimenti in modo naturale, lasciando che siano i tuoi muscoli, ormai allenati, a guidarti. Ovviamente raggiungere un tale livello di automatismo richiede molta pratica.
Utilizzando questo metodo puoi risolvere un cubo di Rubik in un tempo variabile fra i 45 e i 60 secondi. Quando avrai imparato a completarlo in circa 90 secondi, potrai iniziare a studiare il metodo Fridrich. Cerca di non avere fretta perché si tratta di una soluzione molto più difficile di quella esposta nell'articolo. Come alternativa, puoi sfruttare i metodi Petrus, Roux e Waterman. Il metodo ZB (dalle iniziali dei suoi creatori Zborowski-Bruchem) è il più veloce in assoluto, ma è anche estremamente complesso da memorizzare e attuare.
Se hai delle difficoltà a memorizzare gli algoritmi, metti per iscritto la configurazione richiesta per l'applicazione di ogni singolo algoritmo, quindi tieni sempre la lista a portata di mano mentre ti alleni.


Avvertenze

Un utilizzo intenso e continuato del cubo di Rubik può causare dei disordini del tessuto muscoloscheletrico, come ad esempio il "dito a scatto".


Cose che ti serviranno

Un cubo di Rubik in cui le facce di colore bianco e giallo sono opposte fra loro (alcune versioni datate del cubo di Rubik possono presentare una configurazione differente)

Commenti

  1. Me lo devo studiare bene questo post, perché non ci sono mai riuscita a risolverlo e mi piacerebbe tantissimo! E' che sono una smemorata :(

    RispondiElimina

Posta un commento