La sposa perfetta


Mi piacerebbe veramente chiudere me stessa a chiave e prendere la Me fidanzata perfetta ed essere una persona normale.
Una donna semplice, che ricambia i buongiorno e le buonanotte, che dove la lasci sta. Sa stare al suo posto e conosce il suo posto e i suoi limiti. Che sa di buono e ha una buona parola per tutti. Quelle donne che non è accettano l'ipocrisia ma neanche la combattono. Sorridono nella loro semplicità e ti amano per come tu vuoi essere amato.
Quelle belle anime che profumano di saponetta, brillanti di trasparenza.
Non gridano e si lasciano curare da te. Hanno bisogno di te. Credono in te. Hanno fiducia e vogliono fondare la loro vita su di te.

Poesia:
Non ero la sposa perfetta
ero troppo giovane per capire
l’amore quando arriva.
Troppo innocente per non desiderarlo.
Troppo innamorata dell’amore
per viverlo veramente.
Diventai la sposa perfetta
riflessa nello specchio, di bianco vestita
così candida, così pulita.
Con un sogno nella mano e nell’altra il mio
destino.
Non fui più la sposa perfetta
adesso è un’altra
è passato troppo tempo
il mio amore è ormai lontano.
Ho perso il sogno nella mia mano
il mio destino è stato segnato.

Ed invece no, non sono così, mi annoio facilmente, e tira fuori l'anima che la voglio robusta, ed anche  il carattere che te lo voglio mettere alla prova. Perché fiducia zero e se menti non pensare che  io non me la beva e non faccio manco finta di crederti. Ti sputo addosso quel che penso e non faccio sesso ma l'amore e se sei uno zerbino ti passo sopra e mene vado. Odio l'ipocrisia e combatto il mondo, sì, io combatto, io non cedo, non mi omologo, non mi arrendo, credo e voglio la verità e la giustizia delle cose. Non metto a dieta la mia identità, non ho limiti e non me ne pongo allo scoprire e al  conoscere della vita.
Non mi compri con i soldi e se anche ti amo ma sbagli la paghi e non ti perdono.
Il mio istinto è a mille ma baci non avrai se non mi avrai convinto, ma sentinenti bordeline quanti ne vuoi, indipendenza, ossimorocità, tendenza al comando, multipersonalità, occhi sereni e anima complicata. Guerra e pace, fottuta lotta di classe in un anima che brucia vita e morte.
Emozioni zero, zero certezze, rabbia, freddezza, tristezza,  ossessione, degrado e incanto. Sincerità, passione, fuoco, ghiaccio e fantasia a giga illimitati.
Non ti voglio addomesticato ma libero di essere quello che sei e convinto che comunque sarà saremo felici e insieme.
Questa qui vorrei chiuderla con il mio Topino dentro me e l'altra mandarla in giro ad essere felice con una brav'uomo che le tempeste perfette non sa manco che esistono ma l'amerà, forte non so ma bene lo pretendo. Esso sarà il marito perfetto e sarà  molto  felice e appagato dalla sua sposa perfetta.


Commenti

  1. Quel che vorremmo essere conta zero.
    Conta quello che siamo, nel bene e nel male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ribello. Mando avanti lei, che la parte migliore di me e se mi va bene, muoio dentro e vado avanti con lei...

      Elimina
  2. Resto dell'idea che piuttosto che stare con una persona che vuole modificare la nostra natura, "addomesticandoci", è meglio star sole. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono per essere se stesse... e che qualcuno mi dica: amo follemente ll tuo squilibrio... ma non accadrà.

      Elimina
  3. Sai, per me sarai la sposa (im)perfetta di altri. Di chi ti merita davvero. Il destino è segnato solo per chi vuole.
    Belle parole, bei versi.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dell'approvazione a prescindere u.u ♡

      Elimina
  4. Moz è stato grandioso. Le tue parole mi hanno ispirato il suo stesso commento ed anche se sembra difficile, mai smettere di cercare quello che si vuole, e questo vale anche e soprattutto per l'amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono più tanto sicura. Ha 19 anni ero molto più convinta. Ora siamo ai minimi storici in assoluto. Forse è giusto così.

      Elimina

Posta un commento