12 vecchi telefoni che hanno fatto la storia della telefonia

Inizio questo post con un link di cui parlo di tutti i miei cellulari. Solo che è in versione istangram.

https://www.instagram.com/p/BJ7756KhDuz/?utm_source=ig_share_sheet&igshid=kvcs2gsxi2v9

Versione integrale rifatta stasera:

Tesori nascosti

Il cellulare potrebbe ripagarci buona parte delle ferie invernali. Letteralmente. Il merito è del vintage elettronico che sta si sta facendo strada tra i collezionisti facendo volare in alto i prezzi dei vecchi dispositivi. Passeggiando nei siti di aste online e nei vari ecommerce si trovano spesso annunci che propongono vecchi telefoni a cifre incredibili e, ancor più incredibile, delle persone disposte a comprarli. Così ecco che prodotti che riposano in cantina come il Nokia 3310, il Motorola Startac o l’Ericsson T28 diventano una piccola fonte di guadagno quando non addirittura degli stipendi in forma tecnologica. Ma vediamo insieme quanto possono valere visto che, stando a una ricerca inglese almeno la metà di noi ha un piccolo gioiellino vintage in casa.


Inizio dai miei preferiti, quelli che hanno fatto la mia storia.

Panasonic gd87
Prezzo  su ebay dai 90€ ai 50€ usato.



















Il mio primissimo telefono è stato un altro  ma come, una volta ho già  scritto in un mio racconto, le mie prime volte non valgono mai per me, e le seconde diventano  sempre le prime vere volte. Infatti quel telefono che non sapevo usare è finito nel dimenticatoio. Ma chi mi ha fatto innamorare davvero della telefonia è stato il Panasonic gd87. Era venduto con la Vodafone ma io avevo la Tim e ci ho messo giornate intere (non c'era ancora google) a configurarlo. Aveva tutto quella meraviglia. Compresi i primissimi mms e il costosissimo wap. Nel cortile tutti volevano  che lo vendessi ma io niente da fare. Lo cambiai solo per un altro grande
amore il nokia N.n95.

Nokia n.95

Su Amazon dai 160€ a 70€

Su ebay dai 180€ ai 60€




E niente una volta la Nokia faceva scuola a tutti. Cosa ha portato alla deriva questa casata fillandese non si sa eppure nel mio cuore esiste ancora il loro telefono. E lo so che non è antichità questo modello di Nokia ma vi assicuro che è stato un gioiello miliare nella storia della telefonia.
Valore di mercato: 90€ in buone condizioni.
E ora passiamo al mammut intramontabili della tecnologia.

Questo mi piacerebbe averlo nel mio soggiorno... ♡.♡
 Nokia Mobira

Altro capolavoro della casa finlandese, indistruttibile ed efficiente. L'ho avuto solo di passaggio fra le mie mani ma quand'era già famoso.

Nokia 3310

Ci ha accompagnato grazie a una batteria che non ti lasciava mai a secco, a una scocca a prova di bomba e a Snake II, uno dei giochi più giocati di sempre. Chiaramente le quotazioni sono molto variabili ma un modello in ottime condizioni può valere anche 130 euro. Un 3310 usato invece si aggira intorno ai 30-40 euro.

Se il 3310 con le sue 126 milioni di unità ha conquistato il mondo, è difficile che qualcuno abbia ancora il Senator, il primo telefono della Nokia (il brand comparirà sui telefoni solo più tardi, nel 1989). Nato nel 1981, enorme e pesantissimo, questa cabina telefonica portatile oggi può valere anche mille euro. Meglio quindi correre in cantina a cercarlo.

Ericsson T28
(Della Sony Ericson l'unico degno di nota a mio avviso è  stato il modello con la segreteria incorporata, molto funzionale)

L’effetto nostalgia colpisce anche quando si pensa all’Ericsson T28, cellulare piccolissimo caratterizzato dallo sportellino, da un display piccolissimo e rigorosamente in verde e nero ma anche dalle batterie agli ioni di litio. È stato il primo infatti ad adottare questa tecnologia. Il valore oggi si aggira intorno al centinaio di euro, accessori compresi ovviamente.

Apple iPhone 2G
(io sono partita dal 4 in poi ma sono convinta che avesse del gran potenziale, sopratutto all'inizio.  Anche se la vera bomba è ststa il 4)

Tra i più giovani della nostra classifica, il primo iPhone ha solo 9 anni ma già vanta quotazioni stellari. Il figlio più famoso di Jobs vale in media intorno ai 300 euro ma esemplari in perfette condizioni sono arrivati fino a mille. Per i collezionisti infatti è un Sacro Graal da non lasciarsi sfuggire.

Motorola StarTAC
(Questo lo ha avuto.  E come riattacavo con questo nessuno  mai. Un bel tack che ti dava il senso della rabbia che provavi. Che ne sanno oggi i telefoni touch.

Quindi impossibile non ricordare lo StarTAC, con la sua livrea nera, l’antenna ma soprattutto lo sportellino. Dopo tutto è stato il primo ad averlo ed era piaciuto così tanto da aver venduto ben 60 milioni di unità. Vista la diffusione, ha un prezzo ancora molto basso ma le versioni più vecchie possono anche superare i cento euro.

Nokia 9000 Communicator
(Questo me lo sono perso ma a giudicarlo visivamente avrei avuto una gran bella cotta)

Al tempo dell’uscita, nel lontano 1996, sembrava un prodotto futuristico. La scocca si apriva rivelando un display in grande formato e una tastiera completa che lo trasformavano in un mini computer. Il valore si aggira intorno ai 50 euro ma un esemplare in ottimo stato può superare i 500 euro.

Motorola RazrV3
(Mai nessuno è profeta in casa propria. Quindi non me lo sono mai filato)

Più vicino a noi, il Motorola RazrV3 può vantare ancora oggi una buona schiera di fan. Il modello dal valore più elevato è quello firmato da Dolce & Gabbana che può tranquillamente superare i 150 euro di valore.

Nokia 8810

Sempre nella famiglia Nokia troviamo un vero gioiellino, l’8810, piccolo cellulare dal design compatto che faceva innamorare già solo a vederlo. Nato nel 1998 era caratterizzato da una scocca lucida e da ben 36 ore di autonomia in standby, il prezzo oggi si aggira invece intorno ai cento euro.

Nokia E90 Communicator

Lontano fratello del 9000 Communicator, anche l’E90 si apriva ma stavolta al suo interno c’era un ampio display a colori e offriva perfino due fotocamere. Il valore si aggira intorno ai 200 euro ma un paio di mesi fa un esemplare nuovo di fabbrica è stato battuto a ben 426 euro.

Motorola DynaTAC 8000x

E chiudiamo con il papà dei cellulari, il primo telefono GSM al mondo. Ideato da Martin Cooper nel 1973, è stato commercializzato a partire dal 1984 e oggi è uno dei dispositivi tecnologici più ricercati al mondo. Le quotazioni seguono ovviamente la rarità e l’importanza del telefono (ne furono venduti 300mila esemplari) tanto che il DynaTAC può arrivare a superare i mille euro.

Commenti

  1. Sai, pure io lo vorrei in soggiorno, quell'affare!**
    P.s. io di questi ho avuto solo il Nokia, perdipiù 3330, quindi quello grigio/bianco...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stasera metto il video intero e ti mostro tutti quelli che ho avuto io^^

      Elimina
    2. E poi con un Mobira due sono le cose o ti spiano e geolicalizzano meglio o non possono assolutamente farlo. Vie di mezze non ce né.

      Elimina
  2. Sono preistorici :-)
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non conosci le basi non capirai mai le altezze^^

      Lo scimbole umano passa anche da questi oggeggi.

      Elimina
  3. Io ricordo bene gli Alcatel colorati e i vari Nokia :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno con i telefoni avrebbe una storia da raccontare... o per meglio ogni telefono avrebbe una persona da raccontare. Mi piace questa idea. Magari ne faccio un racconto.

      Elimina

Posta un commento