psicopativi fissi

17 mag 2018

L'ultimo sproloquio... (Abbiate pazienza)

Questa immagine su Istangram mi ha fatto riflettere...

Te lo dico io perché sei infelice quando dovresti essere felice.
Perché ti manca il tuo mondo ideale e lei non può compensarlo, perché non l'hai scelta per amore ma per attrazione, perché ti sentivi accettato.
Ti sentivi accettato perché in parte siete simili e poi le hai fatto conoscere quello che volevi farle conoscere. Ed è giovane, non ha esperienza di vita, è innamorata dell'amore, non sa quello che ti tormenta davvero fin dalla giovinezza. Non conosce il tuo lato oscuro. Non può aiurarti anche ammesso che si accorga che sei infelice.
Ora che sei fuori dal tuo mondo ideale, invece di riflettere sui queste lacune terrificanti, invece di tornare indietro là dove ti sei confuso, ricercare la  vera guida e le vere amicizie, capire gli errori e porvi rimedio, ora che ti è data l'opportunità unica di essere libero nelle scelte, te ne stai lì a subire i tuoi errori aspettando il momento di tornare nel vostro mondo ideale.
Non vuoi farlo perché pensi sia sbagliato, ma sbagliato è perdere la donna della tua vita perché è troppo complicata e pesante anche la sua felicità che ti piomberebbe addosso.
Sbagliato è godere della giovinezza di una ragazza, pensando ad un'altra. Sprecare il tempo e le opportunutà, le benedizioni ricevute, non comprendere il perché dei castighi e per questo non poter migliorare come uomo.
Io ti dico questo infine...
È solo questione di tempo e tornerai in auge e ti sembrerà di essere di nuovo felice.
Ma ricorda che se non impari dal passato, esso si ridisegnerà, perverso, sempre lo stesso.
Non è una maledizione, non ti auguro niente di tutto questo. 
Io sparirò e di me non avrai notizie.
Ognuno fa la sua scelta e la sua vita.
Non hai risposto alla mia email perché non vuoi la mia amicizia, non vuoi il mio amore perché io o tutto o niente, tu vorresti  in realtà, lei, io, il tuo mondo ideale, vorresti essere pregato di volermi perché il tuo orgoglio non accetta di aver bisogno così visceralmente della tua gemella.
Dentro di te, hai scelto lei e vuoi tenerti lei perché devi tenertela.
Scegliere me sarebbe aver perso con te stesso.
Hai scelto lei perché non capivi perché non ti volessi. In apparenza. Non capivi perché era tutto così difficile con me e ti sei sentito sbagliato come sempre.
Non è così. Non lo sei mai stato, neanche adesso sei sbagliato ai miei occhi.
Forse perché semplicemente ti comprendo. Mi immedesimo in te.
Per questo non hai voluto più vedermi, o parlarmi. Perché lo sapevi che avresti perso davanti a quello che volevi.
Emozioni troppo forti.
Il tuo ego non avrebbe retto.
Se non è vero che hai paura: dimostramelo. Abbi il coraggio di venirmi a dire che non è vero tutto questo, che leggi questo blog per controllare (cosa non lo so) ma non di sicuro perché ti manco, e sei disperato senza di me.
Io sono dispetata senza te. Ma pur leggendomi non vuoi crederci perché non ti conviene ma leggerlo ti fa bene e male. E pur sempre un emozione nel deserto in cui  sei finito.

Il mio ultimo consiglio è questo:
Sei carnale, troppo carnale, quando imparerai ad accettare la guida dei tuoi simili, quando capirai che sei un umano fragile e confuso e hai bisogno di me e mi reclamerai, allora sarai felice, qualunque cosa la vita ti riservi.
Perché combattere con me ti farà vincere il mondo.

Con questo ti ho detto tutto. Buonavita.

Pagine

“Vorrei avere avuto più fiori che cicatrici nel cuore.
Ma alla fine si è ciò che la vita t'insegna ad essere.”

Italiani, popolo di commentatori, tuttologi, blogger e sognatori^^

Scarica Curriculum