Smorfie

Mah sí è gentile, mah sí piace a molte (ma non saprei per cosa) ma non ha le smorfie quel suo viso banale. 
Non ha le sue smorfie. Le smorfie di Topino.
Giuro che m'innamorai delle sue smorfie prima ancora che di lui in sé. Era come se una tela perfetta si squarciasse all'improvviso e da quello squarcio si vedesse il caos fra l'ordine e il preordine. Un brillante universo nascosto. Poi era anche infinitamente  interesatante come la natura ricuciva quello squarcio talmente per bene che sul suo bel viso non si vedeva più nessun segno dell'anarchia precedente. Di solito l'universo lo potevi intravedere nelle fessure degli occhi. Due pianeti messi lì con le sue stelle e il suo sole. Ci vuole un anima potente per governare tutto questo, ed un grande mente che la gestisca.
Le smorfie vanno portate come si deve se non si vuol diventare joker. Che orrore.
E allora più vedo insulsi visi e più mi chiedo dov'è finita la mia meraviglia. Mi mancano, Oh Dio se mi mancano quelle sue smorfie, non mi sembra di repirare se ci penso. Sento di affogare nelle sabbie mobili della banalità.
Non mi mancano solo le sue smorfie ma mi mancano anche  tutte le pieghe del suo viso, che sapevano di vissuto ma al contempo erano morbide e piene di vita. Mi piaceva allora anche la sua noiosa perfezione, il suo modo di fare perché era come decriptare quello che faceva superficialmente in quello che era realmente. Mi piaceva il suo porsi elegante; sì, quello mi piaceva più di tutto, perché andava a toccare e riempire il mio senso estetico e di buon gusto. Mi rasserenava questo, mi rasserenava gli occhi, la mente, ma mi eccitava l'anima che si riempiva di lui e si trasformava in arte, in qualcosa da creare. Qualsiasi cosa.

L'amicizia non conosce bellezza o altri attributi, ci vuole animo lo so. Ma certe volte non basta ci vogliono anche le smorfie, determinate smorfie, se poi mi sembra un drago quando sorride mi inquieta la mia natura stessa e non mi sorride più il cuore, e poi rimarca le mie smorfie mancanti perché solo pensando a loro e a lui, tutto mi ridiventa di nuovo magico.

Commenti