Chi non dice quel che sente, perde ciò che ama. La paura uccide più dei fallimenti.



Commenti

  1. Bellissimi suggerimenti, Anna. Buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Anna, non è facile.

    Certe parole possono avere un effetto controproducente. In linea di massima è vero che la paura uccide più di un fallimento.

    Ma a volte è meglio un sofferto pareggio(non dico neanche che il pareggio possa lasciare aperta la partita...) che una bruciante sconfitta.

    Poi è vero che ti dico sempre di lasciar perdere chi non ti ama, ma lo so che è difficile farlo, se quella persona la si ama.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me le cose rimangono appiccicate in gola .Le parole non escono. Perché una volta cacciate fuori non sono più tue ma di chi le hai dette.

      Ma certi discorsi vanno fatti, certi ti amo o non ti amo vanno detti perché questo contraddistingue una persona per bene da una ciarlatana sentimentale.
      Dall'avere rimorsi o rimpianti.
      Io credo questo.

      Elimina
  3. Le parole vanno fatte uscire, con tutte le conseguenze del caso. Sono d'accordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so. Siamo molto simili per certi versi ^^

      Elimina

Posta un commento