#verseggiando #poesia #amidgala #Haiku

Nel post verseggiando di Patricia (cliccare per scoprire) ho creato questa poesia...

#Amigdala*

Il fruscio del vento
e una parola sospesa in esso: amigdala!
Già, paura di che?
Il tuo corpo sospira in essa.
Forse del deserto cuore mio?
abbassi gli occhi insicura.
Forse del museo dei miei ricordi?
Muovi I piedi come a volerli cacciare via.
Forse, semplicemente, la caramella che ero e non sono più?
Alza il capuccio ragazza,
tira troppo vento oggi, nella tua vita
e copriti meglio che si vede
che la tua anima ha freddo.

e un #haiku d'ispirazione:

#Amigdala
Non aver paura 
se L'anima non tocca.
L'amor non verrrà.

*Amigdala è una bella parola, suona bene frae labbra. Anche come none proprio. Credo proprio che lo userò.
Amigdala per chi non lo sapesse è una parte del cervello che gestisce le emozioni e in particolar modo la paura[1]. A livello anatomico scientifico viene definita anche come un gruppo di strutture interconnesse, di sostanza grigia facente parte del sistema limbico, posto sopra il tronco cerebrale, nella regione rostromediale del lobo temporale, al di sotto del giro uncinato (uncus) e anteriormente alla formazione dell'ippocampo.

Commenti

  1. Complimenti. Corro anch'io a scoprire le parole di Patricia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. approposito... avevo fatto un post sulla tua poesia e le altre (l'attesa)

      Elimina
    2. http://www.annapiediscalzi.it/2018/03/lattesa-poesie-dei-bloggers.html

      Elimina
  2. Molto più bella di quella che ho postato nel blog di Patricia. Complimenti.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dire così. La tua ti rappresentava. Era felicata come te^^

      Elimina

Posta un commento