Come cercare le proprie origini #info #sitiweb

„Ogni tanto afferriamo con la mano un oggetto casualmente trovato, e lo rigiriamo dinanzi agli occhi – forse un cristallo di rocca, o un guscio rotto di chiocciola di cui ci sorprende la struttura interna a scala, o una punta di stalattite dal pallore lunare giunta qui dalle grotte sconosciute in cui il pipistrello traccia i suoi cerchi silenziosi. Questa è la terra d'origine dei musicali capricci, degli scherzi notturni che lo spirito senza alcuna commozione e non senza pericolo si gode come in una sua loggia solitaria. Ma ci sono anche pezzi rotondi di granito, molati e lavorati nelle marmitte glaciali, e si trovano nei punti in cui ci si affaccia su un ampio panorama, là dove il mondo appare un po' più piccolo ma anche più chiaro e regolare, come su nitide e precise carte geografiche, poiché l'ordine supremo si nasconde nel molteplice come in um rebus. Sono enigmi sorprendenti – quanto più cresce la distanza, tanto più ci avviciniamo alla soluzione. Nel punto estremo, all'infinito, la afferriamo.“
Ernst Jünger 284 filosofo e scrittore tedesco 1895 – 1998

 Se non conosci da dove vieni non puoi sapere neanche dove sei diretto.
(Anna Piediscalzi)

Per questo vi creato questo post... nel mentre cercavo le mie ...
Il primo sito che voglio segnalarti è Antenati. Si tratta di un portale curato dalla Direzione Generale per gli Archivi e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, grazie al quale si possono trovare documenti presenti negli Archivi di Stato per condurre ricerche anagrafiche e genealogiche. È completamente gratuito e non richiede alcuna registrazione.
Un altro sito che permette di risalire ai propri antenati ( dopo la registrazione lunga non mi ha trovato  il cognome. Credo si trovino solo le singole persone)



Un altro sito che permette di costruire alberi genealogici e risalire ai propri antenati è MyHeritage, ma è a pagamento. L’accesso ai database del servizio costa 89,90 euro all’anno +IVA, tuttavia è possibile attivare una trial gratuita che permette di eseguire ricerche fra documenti storici e alberi genealogici per un periodo di 14 giorni.
Nota: se non hai intenzione di sfruttare il piano a pagamento di MyHeritage, ricordati di disattivare il rinnovo automatico della sottoscrizione prima che scadano i 14 giorni della prova gratuita. Per farlo, clicca sul tuo nome in alto a destra e seleziona la voce I miei acquisti dal menu che compare. Nella pagina che si apre, seleziona la voce Abbonamenti dati dalla barra laterale di sinistra e fai click sulla voce Interrompi la prova gratuita, dopodiché pigia sul pulsante Cancella la prova gratuita e digita la password del tuo account per confermare la cancellazione della prova gratuita di MyHeritage.

Ancestry è un servizio molto simile ai due che abbiamo già visto insieme. Permette di creare un albero genealogico della propria famiglia, di rintracciare i propri antenati in un archivio storico e di accedere a numerosi documenti provenienti da tutto il mondo.

Il sito del Centro Altreitalie sulle Migrazioni Italiane permette di cercare informazioni sugli italiani emigrati negli USA tra il 1880 e il 1891, in Argentina tra il 1882 e il 1920 e in Brasile tra il 1858 e il 1899. È completamente gratuito ma richiede una piccola registrazione per poter essere utilizzato.

Come facilmente intuibile dal suo nome, il sito Internet della Liberty-Ellis Island Foundation permette di trovare informazioni su tutte le persone che sono arrivate a New York, via Ellis Island, tra il 1892 e il 1924 (anche se in realtà gli archivi della fondazione arrivano fino al 1957). Il servizio è gratuito ma si può utilizzare solo previa registrazione.


Allora puoi rivolgerti a Cognomix, un sito Internet gratuito che permette di eseguire proprio questo tipo di ricerche.
(io non ho trovato il mio)


Portale araldico (io non ho trovato il mio)
#buonaricerca 😆


Commenti

  1. Dai, non sono indicativi.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende, penso che nel percorso di una persona, il conoscere le proprie origini o probabili sia indispensabile.

      Elimina
  2. Trovare "Piediscalzi" è difficile, credo XD
    A parte gli scherzi, io ho visionato l'enciclopedia dei cognomi italiani e sono risalito ai miei avi.
    Inchinati di fronte a propropropropronipote di un nobile XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahsha pure io!! poi sfodoro il mio post araldico con tanto di video ^^

      Elimina
  3. E' utile conoscere i propri antenati, perché sai cos'hai ereditato, malattie, debolezze, pregi, però purtroppo i siti seri di questo tipo sono a pagamento

    RispondiElimina
  4. Infatti. La conoscenza ha sempre il suo perché...

    RispondiElimina
  5. E' importante ma non determinante conoscere le proprie origini. Spero e credo che chi viene adottato sappia scegliere la propria direzione nella vita pur non conoscendo chi c'è stato dietro.
    In ogni caso, vado a sbirciare il primo sito :D

    RispondiElimina
  6. Mah è un percorso doloroso, che credo abbia bisogno di un suo percorso, con una sua tempistica assolutanente individuale.

    RispondiElimina

Posta un commento