Pensiero di tarda mattina

I sentimenti forti portano emozioni forti. Gioia, tristezza, e anche lacrime. In equal  misura.
Ed io le preferisco di gran lunga alla seudo serenità/barra/apatia che mi permea in questo momento.
Allora sì, preferisco star male e bene con lui che star bene da sola.
Senza averci almeno una volta riprovato.
A mio avviso è sbagliatissimo fissarci di sapere come vanno a finire le cose visto che del domani non vi è certezza e non è nell'uomo la facoltà di vedere il futuro.
La paura è il peggior demone che rade al suolo ogni rapporto.

Commenti

  1. Quindi torni alla carica? Vuoi riprovarci?

    RispondiElimina
  2. Io sono guerriera nel sangue. Ovvio che ci riproverei. Ma non dipende da me. Quindi devo perseguire la mia strada così come ho deciso. Comunque una cosa non esclude l'altra quindi ogni tanto torno sull'argomento 😘💕💞❤️

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. E bhe... Certamente... Hai scelto pillola azzurra 😂 sei coerente!!

      Elimina
    2. Io no. Vivo per vedrve quanto è profonda la tana del bisnBianco 😁😅😢😊😂

      Elimina
  4. il confine secondo me è la sofferenza.

    se fare una cosa ti fa star male, ti fa soffrire, perseverare mi sembra atto stupido se non di più.

    io aspiro a vivere al meglio, per fare ciò occorre necessariamente sperimentare il rischio. magari stando col culo appoggiato alla parete che non si sa mai.

    poi, infine, bisogna capire da che livello si parte. se non hai nulla da perdere diciamo che vale tutto

    RispondiElimina
  5. Vabhe io adesso non sto parlando di tragedie greche-romane.
    Di normali rapporti sentimentali.
    Che normali non sono mai però hanno i loro limiti.

    Il mio punto è bisogna aver coraggio di superare la soglia di rischio che separa il vivere tranquillamente e il vivere felicemente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vivere tranquillamente dal vivere felicemente

      Elimina
    2. allora forse non capisco. ti riferisci a quando ci si deve buttare in una relazione oppure a quando la si vive nel concreto?

      Elimina
    3. Sì, sempre del concreto. Che è meglio viversela la storia anche se fa paura invece che rompere tutto perché si sa che si soffrirà.

      Elimina
    4. insomma, anche se so che è un bello e dannato vaffanculo, andiamo avanti lo stesso

      Elimina
    5. è chiaramente un esempio. hai presente quando si sta con una persona che è palesemente sbagliata? che tutti lo notano, tranne te? una mia amica diceva che ci si innamora anche degli assassini.....

      Elimina
  6. Il cuore è molto ingannevole al contrario di quanto si pensa.
    Io dico solo questo: ogni rapporto ha il suo percorso, non è già stabilito, lo stabiliamo noi con le nostre azioni se avrà una fine o non l'avra.
    Quindi se mi sbaglio da qui a un anno lo capirò.
    A un certo punto ribellarsi è inutile. Va come deve andare.

    RispondiElimina

Posta un commento