Se leggi il mio blog...

Ad un certo punto della mia attività di scrittrice ho capito che due fattori giocavano contro me, anzi tre fattori. Infatti per un lungo periodo ho smesso di scrivere e poi ho ripreso. Solo ultimamente ho messo il mio nome al blog. Sentivo, o sento, che non ero degna di essere considerata una scrittrice perché sono in sintesi una pasticciona.
Infatti il primo fattore che gioca contro è che forse certe aspetti grammaticali o li ho rimossi o non li ho proprio capiti.
Poi secondo fattore che si collega al primo è che la mia mente corre troppo veloce e la mia mano ignorante non riesce a stargli dietro. Non vi è correttore che non viene rieducato all'ignoranza in tal senso.
Poi terzo aspetto, è che ho sempre considerato la scrittura una maledizione più che una benedizione. Non so spiegarvela sta cosa ma ho sempre sentito che fosse così. Ma allo stesso tempo scrivere mi ha salvato la vita molte volte, perché mi ha permesso di sopportare e andare avanti.
Memore dri due blog precedenti cerco di non paludarmi nei soliti discorsi e cercare di aprirvi molte più sfaccettature del mio ossimoro mondo.
Bhe dopo questi tre considerazione posso dire che anche se non riesco a scrivere meno lentamente e più decentemente almeno un libro di grammatica basilare me lo sto leggendo 😅😂!!!

Buon blog a tutti!! Con affetto la vostra Neutrina preferita!!

Commenti

  1. Capita di fare errori e refusi quando si scrive 'di getto'. Non è un problema. Il problema è quando si fanno post corretti, ma che non riescono a trasmettere nulla e a non trasmettere emozioni. Non è il tuo caso, anzi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che per un po' mi ero autodiagnosticata (attenzione) una dislessia linguistica che mi portava a confondere le lettere e ad avere problemi nell'apprendere un'altra lingua.
      Lo penso ancora ma questo non toglie che mi posso applicare e migliorare!! Lo devo fare per me è anche per chi mi legge!!

      Elimina
    2. *e anche per chi mi legge!! (Il correttore)

      Elimina

Posta un commento