psicopativi fissi

9 dic 2017

Eppure ti amo #poesia (per le vie della vita e della morte)

Ti-amo
così senza né respiro né spazio.
S-ti-amo sospesi e appesi sopra un abisso di follia.
Esi-ti-amo e gemiamo un sospirato bacio in un disperato abbraccio. La paura nostra è un laccio che lega e separa ciò che la natura ha congregato insieme.
Assis-ti-amo al nostro lungo ricomporci fisico di un’arida vita su di un decomporsi d'anima.
Eppur
Esso è vita che fuoriesce dalla mia vene, esso scorre in circolo come acido e ossigeno insieme.
Crea e cura le mie ferite sempre nuove.
Eppur
Se chiudessi gli occhi e te che rivedrei accanto a me non solo ora, non solo in questa vita, ma in altre cento a venire. Tutte quelle che la nostra anima sarà disposta a viverne prima di disgregarsi al suolo.
Apatia tua che duole, in cuor mio che muore.
Eppur ti amo, tremo e muoio.

Nessun commento:

Posta un commento

Pagine

“Vorrei avere avuto più fiori che cicatrici nel cuore.
Ma alla fine si è ciò che la vita t'insegna ad essere.”

Italiani, popolo di commentatori, tuttologi, blogger e sognatori^^

Scarica Curriculum